top of page
  • Immagine del redattoreLa Redazione

MIRKO FIASCO A TUTTO CAMPO, NON RISPARMIA CRITICHE ALL’AMMINISTRAZIONE SBARDELLA

E PLAUDE ALL’UNITA’ DEL CENTRO DESTRA

Incontriamo Mirko Fiasco, esponente di Frascati Futura ed ex consigliere comunale, da anni al

centro della politica frascatana, per parlare con lui della situazione amministrativa del Comune di Frascati e dello stato di salute del centro destra frascatano che sembra aver superato le divisioni che

hanno sempre caratterizzato la coalizione su questo territorio.

- Iniziamo col fare il punto dello “status quo” amministrativo di Palazzo Marconi. Quale è il tuo

giudizio e quali sono le criticità che il Comune sta attraversando?

- E’ doloroso sottolineare come il Comune di Frascati stia purtroppo vivendo un periodo di forte

difficoltà a causa del dissesto finanziario causato negli anni da tutte le forze di centro sinistra che

hanno governato la città. Difficoltà che si ripercuotono sui cittadini che si sono trovati a dover

fronteggiare tale situazione finanziaria. Questa amministrazione poteva dare segnali di discontinuità

nei confronti del passato e invece si è “arroccata” dentro Palazzo Marconi, non percependo le

sensibilità del “tessuto” della comunità frascatana e senza dare quelle risposte che i cittadini

attendevano. Prendiamo come esempio il PNRR (piano Nazionale di Ripresa e Resilienza),

che poteva essere un valore aggiunto per la Città di Frascati se tutte le forze politiche avessero

lavorato in sinergia, condividendo progetti di riqualificazione e invece la maggioranza guidata dalla

sinistra radicale ha voluto decidere in maniera autonoma, creando delle contrapposizioni forti fra le

forze politiche e nella cittadinanza.


- Alludi ai progetti relativi al restauro degli edifici di via Felice Ferri e di via Principe Amedeo, del

ripristino delle piscine di Fausto Cecconi e della realizzazione del teatro polifunzionale all’ex

Mattatoio. Non sono forse progetti che riqualificheranno Frascati?

- Riguardo alla piscina comunale, se il progetto andrà a compimento, verrà probabilmente gestita da

privati e non sarà quindi un ritorno al passato di 42 anni fa, anche se quell’area verrà ripulita dal

degrado in cui versa da troppo tempo. Stessa cosa per l’ex Mattatoio dove c’è il progetto di

realizzare uno spazio polifunzionale che, come presumo, sarà dato ad alcune associazioni culturali

e non sarà quindi un teatro comunale. Una struttura, questa che comunque creerà gravi problemi di

viabilità in quanto via Santovetti è una strada senza uscita. Perciò mi chiedo: dove sono le norme

relative alla sicurezza? Per gli edifici di via Felice Ferri e via Principe Amedeo ben vengano le

riqualificazioni di questi immobili comunali. Peccato che ad oggi su questo progetto regni la

confusione, essendo stato cambiato più volte. Attendiamo, inoltre gli sviluppi riguardanti la

sistemazione degli inquilini. Su questa tematica ne seguiremo con vivo interesse i risvolti.

- Passiamo all’unità del centro destra a Frascati: realtà o solo utopia?

- L’unità del centro destra è doverosa ed è doveroso dire la verità alla cittadinanza. Il centro destra

non è mai stato unito in questi anni per responsabilità politiche di alcuni vertici sovracomunali

(magari appiattiti al Pd) e per colpa della classe dirigente locale troppo litigiosa. Fortunatamente e

in maniera umile la classe dirigente locale ha deciso di confrontarsi in maniera costruttiva per

riunire il centro destra, facendo presente ai vertici sovracomunali che le decisioni territoriali

spettano alla classe dirigente territoriale. Prova ne sono le iniziative a livello territoriale che il

centro destra sta attuando, così come è condivisa l’azione amministrativa. Questo potrebbe essere

un primo passo in vista delle prossime elezioni amministrative.

- Sarà un’impresa possibile, a tuo avviso, mandare a casa in anticipo l’amministrazione Sbardella?

- L’amministrazione Sbardella non ha mai iniziato a governare la Città di Frascati e il nervosismo

della maggioranza nell’ultimo Consiglio comunale sono la dimostrazione di una grande debolezza

della stessa. Anche gli interventi social della sindaca Sbardella a supporto della sinistra radicale

(alludo ale polemiche sul mancato minuto di raccoglimento in Aula in memoria del Presidente

Berlusconi) sono la dimostrazione che a svolgere il ruolo di primo cittadino continua ad essere una

militante della sinistra. Vedremo come si evolveranno gli eventi sul piano politico e se in questa

amministrazione ci saranno delle crepe. Noi come opposizione continueremo ad essere vigili e a pungolarla per fare emergere le sue contraddizioni, lavorando assiduamente in maniera propositiva

per il bene della città

- Parliamo di estate e della questione sicurezza che in questo periodo è una problematica molto

sentita…

- Anche su questo fronte sottolineo il fallimento totale del delegato alla sicurezza che ad oggi non è

riuscito a reperire nemmeno un centesimo da investire per implementare il servizio della Polizia

Locale fino alle due di notte. Non è possibile che Frascati rimanga sguarnita, soprattutto in un

periodo come quello estivo di grande affluenza di visitatori. Aggiungo, a titolo di cronaca, che la

suddetta amministrazione è riuscita anche a mettersi contro i dipendenti del Comune che il 23

giugno hanno scioperato, dopo aver effettuato un seat in sotto Palazzo Marconi. Dipendenti che

vantano crediti spettanti dal Contratto Nazionale collettivo di Lavoro e quindi le loro rimostranze

sono giuste e vanno rispettate.


Maristella Bettelli


Comments


bottom of page