top of page
  • Immagine del redattoreLa Redazione

Ue: Regolamento imballaggi, ok della plenaria

De Meo (FI - Gruppo PPE): «Un grande successo che fa tirare un sospiro di sollievo a tutta la filiera agroalimentare»


   «Un grande successo. - così definisce il voto odierno in plenaria l’on. Salvatore De Meo presidente della Commissione Affari costituzionali e membro della Commissione agricoltura e sviluppo rurale - Oggi il Parlamento europeo ha votato la sua posizione sul Regolamento imballaggi che tanto aveva fatto discutere nei mesi scorsi anche in Italia.

   Grazie ad un intenso lavoro della delegazione di Forza Italia e del gruppo del Partito Popolare Europeo, siamo riusciti a portare a casa risultati importanti per i consumatori e per le aziende italiane ed europee. Purtroppo c’è stato chi in questi mesi ha demonizzato tutti i tipi di imballaggi senza fare distinzioni e ha cercato di sostenere un sistema basato sul riuso anziché il riciclo, in cui l’Italia è il paese europeo più virtuoso.


   Con il voto di oggi abbiamo riconfermato che riciclo e riuso sono entrambe soluzioni virtuose se applicate nei giusti modi ed al giusto contesto. Era impensabile voler cambiare intere catene del riciclo dopo aver spinto per anni aziende ad investire ed aver modificato le abitudini dei consumatori.

   Una vittoria importante anche il per settore dell’agroalimentare. – sottolinea l’on. Salvatore De Meo - Grazie agli emendamenti presentati da me e sottoscritti da tantissimi colleghi di diversi gruppi politici, infatti, il comparto agroalimentare potrà continuare ad utilizzare gli imballaggi dove sono necessari per garantire la sicurezza, la freschezza e la longevità dei nostri cibi. Nessun divieto quindi per gli imballaggi monouso sotto 1,5 kg e per quegli imballaggi utilizzati nel settore dell’HO.RE.CA. che possono facilmente essere riciclati. Importante anche l’esenzione di vino e bevande spiritose dai target di riuso delle bottiglie che avrebbero comportato enormi problemi ad un settore chiaramente indirizzato all’export.




   Infine, - conclude l’on. De Meo - un sospiro di sollievo anche per quegli imballaggi flessibili che sono a diretto contatto con gli alimenti e che sono necessari per il loro trasporto come, ad esempio, le buste asettiche per le passate di pomodoro. Se fosse passato il testo originale della Commissione ENVI, sarebbe stato a rischio l’intera filiera produttiva e di trasformazione».


   on. Salvatore De Meo

   eurodeputato Forza Italia – Ppe

   presidente Commissione Affari Costituzionali

   del Parlamento europeo

   __________________________

   Antonio Di Trento

   portavoce


bottom of page